Regole per le gare di Tao Lu

REGOLAMENTO PER LE GARE DI FORMA TRADIZIONALE STILI ESTERNI
(Wushu tradizionale)

 

ART.1 TIPI Dl GARA
La partecipazione alle competizioni di forme tradizionali esterni è consentita esclusivamente ai praticanti degli stili esterni con caratteristiche tradizionali ben determinate, non sono ammessi stili misti (tradizionali combinati con Wushu moderno); in casi dubbi chiedere il parere del capo arbitro. I tipi di gara saranno individuali con o senza armi e dimostrativi con o senza armi e di gruppo.

 

ART. 2 CATEGORIE
LIVELLO ATLETA: CATEGORIA PRINCIPIANTI ( fino a 2 anni di pratica) CATEGORIA INTERMEDIO (dai 2 ai 4 anni di pratica) CATEGORIA AVANZATO (oltre i 4 anni di pratica), CATEGORIA ISTRUTTORI, CATEGORIA MAESTRI.
FASCE Dl ETA' E SESSO: (fino ai 9 anni categoria unica maschile e femminile), (dai 10 ai 13 anni categoria unica maschile e femminile), (dai 14 ai 17 anni categoria maschile e femminile divise), (dai 18 ai 36 anni categoria maschile e femminile divise), (dai 36 in su categoria maschile e femminile divise).
Note: Le categorie possono subire variazioni in base al tipo di gara e al numero dei partecipanti.

 

ART. 3 STILI RICONOSCIUTI PER LE COMPETIZIONI
Ogni atleta può partecipare con lo stile della propria scuola. Possiamo distinguere i seguenti gruppi di stile:

 

A) STILI A MANI NUDE:
- Tutti gli stili tradizionali

 

B) STILI CON ARMI:
- Tutte le armi tradizionali

 

L'atleta può gareggiare a più competizioni, (mani nude, armi, prestabiliti ecc.)
C) EVENTI DIMOSTRATlVI
- Per eventi dimostrativi si intendono tuffi i tipi di combattimento prestabilito tradizionale con o senza armi.
- Le competizioni di gruppo saranno con o senza armi.
- Le competizioni su eventi dimostrativi saranno a loro volta divise in due gruppi:
1. DIMOSTRATIVI DI COMBATTIMENTO CON O SENZA ARMI TRA DUE O PIU' PERSONE
2. DIMOSTRATIVI SINCRONIZZATI A GRUPPO CON O SENZA ARMI CON UN MINIMO DI QUATTRO PERSONE

 

ART. 4 SCALA DI VALUTAZIONE
Tutti i concorrenti verranno giudicati con la stessa scala di valutazione perché ognuno gareggerà nella propria categoria. Per le gare di stili dimostrativi a mani nude con o senza armi o di gruppo le fasce verranno unificate.

 

ART. 5 LUOGO DELLE COMPETIZIONI
L'area di competizione consigliata per tutti gli eventi di forme tradizionali misurerà almeno metri IO x IO con superficie idonea allo svolgimento della gara. L'eventuale uscita dell'atleta dalla pedana di gara non da penalizzazioni.

 

ART. 6 PROCEDURA DI PRESENTAZIONE IN PEDANA
Al momento della chiamata l'atleta dovrà presentarsi in pedana e rivolgerà il saluto verso il Capo Giudice. Lo stesso avverrà alla fine dell'esecuzione della propria forma.

 

ART. 7 DIMENSIONI DELLE ARMI
Tutte le armi saranno ispezionate dai giudici (5 armi alla volta) prima della gara. Le dimensioni e il peso sono liberi ma tali requisiti1 insieme alla rigidità, saranno criteri importanti che influiranno sulla valutazione dei fattori di difficoltà. In ogni caso le armi dovranno appartenere agli stili tradizionali. (Una buona esecuzione fatta con un arma molto leggera potrebbe non impressionare i giudici quanto in caso di utilizzo di un arma pesante, ma in ogni caso un esibizione scadente eseguita con un arma pesante non otterrà un punteggio alto quanto una buona esecuzione con un arma più leggera).

 

ART. 8 DIVISE E ACCESSORI PER LA COMPETIZIONE
L'atleta parteciperà con la divisa tradizionale della propria scuola, pulita ed in ordine. E' vietato presentarsi in pedana con anelli, spille, catenine, orologi, braccialetti ,orecchini ed oggetti simili.
E' permesso indossare scarpette per arti marziali o simili purchè non siano "scarpe da strada".
L'innosservanza di queste regole porterà ad una penalizzazione da 1/2 a 1 punto.

 

ART. 9 SISTEMI DI GIUDIZIO E VALUTAZIONI
Vi saranno 4 giudici per ogni evento più un capo giudice posizionato come da disegno. I 5 giudici esprimeranno contemporaneamente il loro giudizio al fischio del capo giudice.
Il punteggio più alto e quello più basso saranno eliminati e si farà la somma dei rimanenti. Se la differenza tra il punteggio più alto e quello più basso risulterà più alta di 2 punti il capo giudice chiamerà in riunione i giudici per discutere del fatto e subito si passerà ad una nuova valutazione della forma. In ogni caso il capo giudice avrà il giudizio definitivo su quale punteggio sia fuori dalla linea.

 

A) CAPO GIUDICE
B) ARBITRO
C) ARBITRO
D) GIUDICE
E) GIUDICE
F) GIUDICE
G) GIUDICE

 

ART. 10 LINEE DIRETTIVE Dl GIUDIZIO
Competizioni a mani nude
Sebbene il giudizio delle esibizioni sia molto soggettivo, i giudici dovranno tenere presenti le seguenti indicazioni:
1) Correttezza: posizioni, applicazioni.
2) Forza di posizioni: stabilita', fermezza, solidità.
3) Velocità: in rapporto alla reale velocità di combattimento.
4) Potenza: coordinazione nell'esprimere la potenza
5) Spirito: consapevolezza e prontezza del concorrente.
6) Impressione globale: uniforme, abilità naturale, procedure.
Ogni giudice valuterà, secondo la propria opinione, come deve essere giudicato ogni concorrente con queste linee direttive. La mancanza di uno qualunque di questi attributi potrà influenzare negativamente il punteggio finale.

 

Competizioni con armi

 

Si applicano le stesse linee direttive degli eventi a mano nuda. Inoltre, i giudici terranno conto dei punti seguenti:
1) Coordinazione del movimento del corpo con l'arma.
2) Applicazione corretta dell'arma.
3) Familiarità con la medesima.
4) Velocità e potenza dell'arma.
Tutte le armi saranno ispezionate, prima della gara, dal giudice centrale. Il giudice controllerà la debolezza dell'arma ed il relativo pericolo di rottura, per evitare incidenti sia al concorrente che agli spettatori. Si controllerà anche il peso di ogni arma e le dimensioni di quest'ultima, per valutare meglio i fattori di difficoltà. Tale ultima valutazione sarà attribuita alla discrezione di ogni giudice. Una buona esibizione fatta con un bastone molto leggero potrebbe non impressionare i giudici quanto in caso di utilizzo di un bastone pesante, ma in ogni caso un'esibizione scadente eseguita con un'arma pesante non otterrà un punteggio alto quanto una buona esecuzione con un'arma più leggera. Nel caso in cui un'arma si rompa durante un'esibizione, il concorrente può ottenere un'altra arma e ripetere, ma con una penalità di mezzo punto. Sarà tolto, anche, mezzo punto nel caso in cui, dopo la rottura dell'arma, il concorrente continui la propria forma.

 

Combattimenti prestabiliti a due o più persone
Il giudizio si baserà sui seguenti punti:
1) Stessi criteri degli altri eventi
2) Realismo nel mostrare movimenti e tecniche corrette
3) Controllo (gli infortuni saranno penalizzati come mancanza di controllo)
Punteggi più alti verranno attribuiti a coloro che dimostreranno una reazione naturale molto realistica.

 

Competizioni a gruppi sincronizzati a mano nuda e con armi
Per ognuno di questi eventi vi devono essere almeno 4 concorrenti. La valutazione si baserà sui seguenti punti:
1. Coreografia
2. Stessi criteri degli altri eventi
3. Il sincronismo tra gli atleti

 

ART. 11 SQUALIFICA DEGLI ATLETI
Dopo la terza chiamata, se l'atleta non si sarà presentato in pedana verrà automaticamente squalificato dalla competizione che doveva sostenere. Unica possibilità per evitare la squalifica è che l'atleta sia contemporaneamente impegnato in un'altra pedana di gara.

 

ART. 12 INTERRUZIONE DELL'ESECUZIONE DELLA FORMA
In caso di fermata dell'esecuzione della forma l'atleta che non dovesse immediatamente continuare verrà eliminato dalla competizione. Il concorrente potrà ripetere la propria forma senza subire penalizzazione solo in casi straordinari (lancio di oggetti nel campo, interruzione da parte di un giudice). Subirà penalizzazione di 1/2 punto sul punteggio ottenuto in casi di ripetizione per difetto o rottura dell'arma. in ogni caso sarà data una sola possibilità di ripetere la forma.
Sarà tolto 1/2 punto anche nel caso che dopo la rottura dell'arma l'atleta continui la propria forma. Nel caso di temporanea dimenticanza della forma il punteggio subirà una detrazione a discrezione dei giudici: questo solo se la dimenticanza sarà momentanea (1 O 2 secondi) e l'atleta riprenderà normalmente la forma.

 

ART. 13 MUSICA
Nelle gare di forma non è permesso usare sottofondi musicali.

PERDITA DI PUNTI:
- MANCANZA DI EQUILIBRIO: MENO 0.20 PUNTI
- MANCANZA DI EQUILIBRIO RIPETUTO: MENO 0.30 PUNTI
- PERDITA DI EQUILIBRIO E CADUTA A TERRA ANCHE CON UNA MANO: MENO 0.50 PUNTI
- ARRESTO MOMENTANEO INVOLONTARIO (PER MOMENTANEA DIMENTICANZA): MENO 0.20 PUNTI
- SE L'ATLETA DIMENTICA MOMENTANEAMENTE LA FORMA "LU": PUO' RICOMINCIARE. MA PARTENOO CON PUNTEGGIO MINIMO 3 PUNTI IN MENO
- FORMA NON COMPLETA: NESSUN PUNTEGGIO
- SE L'ARMA TOCCA INVOLONTARIAMENTE TERRA O SBATTE SUL PROPRIO CORPO: MENO 0.50 PUNTI
- DEFORMAZIONE DELL' ARMA: MENO I PUNTO
- ROTTURA DELL' ARMA: MENO 3 PUNTI
- CADUTA DELL' ARMA: MENO 2 PUNTI
-INIZIO FORMA SALUTO INIZIALE E FINE FORMA SALUTO FINALE NON VANNO BENE: MENO 0.50 PUNTI
PRECISAZIONE REGOLAMENTO TAO LU :
E' VIETATO PRESENTARSI INDOSSANDO QUALSIASI TIPO DI BRACCIALE ( CUOIO, STOFFA, METALLO ECC.). QUALSIASI TIPO DI FASCIA AI POLSI O IN TESTA, ANELLI, ORECCHINI, CATENINE.
SPILLE ED ALTRI ACCESSORI (REGOLE VALEVOLI ANCHE PER LE CATEGORIE FEMMINILI).
-IL VESTITO CINESE DEVE ESSERE IN PERFETTO ORDINE, PULITO, STIRATO E CON LA PROPRIA CINTURA DI APPARTENENZA, MANICHE LUNGHE NON RIGIRATE E "TIRATE SU".